Questo è l’archvio articoli di sulpanaro.net
Qui trovi tutti gli articoli che non sono più disponibili sul sito del nostro quotidiano

Luxuria, in tv da noi, per raccontare la sua storia, quella che interessa ai ragazzi del Muratori

da | Mar 17, 2014 | Approfondimenti, Notizie | 1 commento

adolescenzaRicordate che confusione l’età dell’adolescenza? Il corpo che cambia, i rapporti sociali che si fanno più complessi, le prime responsabilità, il confronto con sentimenti nuovi.
Si ha ansia di trovare risposte nette, certe, sicure. I punti di riferimento sono pochi: gli amici  (che ne sanno meno di te)  il web  (che inonda di informazioni e crea ancora più confusione),  le televisione (superficiale e frettolosa)  e gli adulti, a scuola e a casa. Già, gli adulti.

Quegli adulti che da un giorno all’altro passano da idoli incontrastati a controparte, da paladini del bene a fallibili esseri umani, che all’improvviso non sembrano poi tutti uguali, tutti buoni, tutti autorevoli.

No, di adulti ce ne sono tanti. Ce ne sono alcuni che urlano, strepitano, ottengono le paginate dei giornali. E ci sono quelli silenziosi, che non strepitano, che non si lamentano. Passano inosservati, loro, mentre assumono il paradigma di quelli “giusti” solo color che urlano e strepitano.

Quanto aiutano le urla a capire questioni complesse? Niente, anzi, le confondono ancora di più.

Questo è il rischio che si corre a Modena con tutto il polverone che si è levato sul caso Luxuria al Muratori. Si doveva parlare, serenamente, tranquillamente, con competenza, di un tema delicato e complicato, quello della transessualità.

Siamo invece ad assistere a siparietti di urla e strepiti,  a evocare parole grosse e pesanti come “etica” , “pluralismo”, “fondamentalismo”, “controparti” tenendo in mano il bilancino a contingentare tempi, a equilibrare poltrone e mettere museruole.

Tutto ciò mentre, banalmente, i ragazzi volevano saperne di più su un tema interessante per l’essere umano, per il quale non si può dare una risposta con una banale googlata.
Una risposta che può nascere attraverso il racconto di una storia personale, di una esperienza complessa e definita come quella di Luxuria, di un aggiornamento su diritti e tutele che un esponente di una associazione dedicata può dare, di una spiegazione tecnica e scientifica di quelle che può essere fornite da un medico.

L’avevano pensata bene, l’assemblea, i ragazzi del Muratori. Gliel’hanno rovinata gli adulti. Gliel’hanno rovinata certi adulti. Gliel’hanno rovinata quegli adulti che urlano, e che urlando non riescono più a sentire le voci degli altri. Una minoranza, peraltro, che è riuscita a dettare l’agenda di tutta una scuola: una prepotenza bella e buona.

A noi le prepotenze non piacciono. Per questo siamo davvero lieti di ospitare Vladimir Luxuria nella trasmissione televisiva che teniamo su C-100 tv. Invito accettato: Luxuria sarà con noi e ci racconterà la sua storia. La aspettiamo!