Questo è l’archvio articoli di sulpanaro.net
Qui trovi tutti gli articoli che non sono più disponibili sul sito del nostro quotidiano

La pericolosa beffa della scuola più sicura della città

da | Mag 27, 2016 | Mirandola, Finale Emilia, Lo sai che... | 0 commenti

Le inaugurazioni sono momenti gioiosi e pieni di allegra confusione, ma quando qualche giorno fa si festeggiava la consegna della scuola media Frassoni a Finale Emilia già si intuiva che qualcosa non andava bene. Il cerimoniale era leggermente modificato, le entrate nella scuola erano centellinate e c’erano davvero tante divise in giro. Si scoprì subito che il trambusto era dovuto al fatto che all’opera mancava il certificato di collaudo, ma chiunque abbia avuto a che fare con la burocrazia della ricostruzione non si preoccupò più di tanto. “Ci sarà stato un ritardo, le carte arriveranno“.

Invece le carte che vidimano che l’opera è ben fatta non sono arrivate, perchè alle scuole Frassoni oggi è arrivata la polizia. Gli agenti hanno effettuato perquisizioni qui e poco lontano, a Mirandola, alla ricerca di prove per convalidare l’accusa della Procura di Modena: chi ha messo mano sulla scuola avrebbe barato sul cemento, invece di usare quello di buona qualità promesso nell’appalto ne avrebbero adoperato uno depotenziato.

La gravità della situazione sarebbe ben chiara: se il cemento delle scuole non è buono la struttura non è più perfettamente antisismica. E lì  dentro da settembre ci sarebbero stati bambini, i nostri figli.
Ha il sapore di una beffa amarissima, poi, sapere che nei piani di evacuazione e raduno proprio quest’area sarebbe stata indicata come luogo di rifugio per la popolazione nel caso di terremoti.

Cosa succederà alla scuola media adesso? Bisogna attendere l’incidente probatorio, in cui i tecnici del Tribunale verificheranno effettivamente la tenuta della struttura. Si farà in tempo per settembre? I bimbi avranno la loro scuola costata 5 milioni di euro a collettività e donatori? Staremo a vedere.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SULL’INCHIESTA CUBETTO

LEGGI ANCHE: 23 aprile 2016, quando Finale faceva festa per l’inaugurazione delle nuove scuole