Cinquantenne muore nell’incendio della sua casa

da | Feb 18, 2017 | Altri Comuni, Cronaca | 0 commenti

Un cinquantenne italiano ha perso la vita nell’incendio che ha seriamente danneggiato il suo appartamento in centro storico a San Cesario sul Panaro, in provincia di Modena. L’abitazione si trova in corso Vittorio Veneto. Intossicati una donna e il figlio. Sul posto vigili del fuoco e 118, con due ambulanze e l’auto medica.
    Per il momento è giudicata prematura ogni ipotesi sulle cause del rogo e sulle cause della morte dell’uomo. Il ritrovamento del corpo è stato fatto dai vigili del fuoco.

IL COMUNICATO DEL VIGILI DEL FUOCO

Questa mattina alle 10.20 un incendio si è sviluppato in un appartamento al secondo piano di una palazzina in via Vittorio Veneto 79 a San Cesario Sul Panaro (MO).
Squadre di Vigili del Fuoco dalle sedi di Modena e Vignola sono state inviate prontamente sul luogo dell’incendio.
Dalle prime segnalazioni si apprendeva che una persona era bloccata all’interno dell’appartamento in fiamme, mentre altre due erano riuscite a porsi in salvo.
Appena sul posto i Vigil idel Fuoco entravano, protetti da autorespiratori, all’interno dei locali rinvenendo purtroppo la persona, un uomo di 57 anni, oramai priva di vita.
Nell’appartamento era alloggiata una famiglia di tre persone, madre, figlio e compagno di lei. Da una prima ricostruzione pare che il ragazzo accortosi dello svilupparsi delle fiamme, metre il fumo invadeva le stanze, abbia dapprima posto in salvo la madre e poi sia rientrato nell’appartatamento per tentare di salvare anche il patrigno senza riuscirvi per le esalazioni dell’incendio che impedivano la vista e il respiro.
I due sopravvissuti sono stati presi in carico dal servizio 118 per accertamenti proprio a causa del fumo inalato.
Danni anche alle strutture, con gli appartamenti la secondo piano e il sottotetto interdetti in via precauzionale fino a successive verifiche più accurate.
Cause ancora in corso di accertamento con l’appartamento posto sotto sequestro dalla Autorità giudiziaria.
Sul posto oltre a Carabinieri e 118 è giunto anche il sindaco.