Questo è l’archvio articoli di sulpanaro.net
Qui trovi tutti gli articoli che non sono più disponibili sul sito del nostro quotidiano

A Mirandola tagliati i fondi per la manutenzione delle strade. Gli ultimi ieri sera: via 10 mila dal fondo per la manutenzione straordinaria. Così nel giro di pochi giorni, sono stati tolti 26 mila euro, compresi i 16 mila  alla voce di bilancio “Viabilità e infrastrutture stradali”. Non perchè non ce ne sia più bisogno, ma a quanto pare per andare a coprire altre spese. “La riduzione dei fondi è stata decisa in tre distinti momenti momenti. I primi 8000 euro sono stati tolti al Consiglio il 13 marzo scorso per pagare il referendum di dicembre perché il Comune di Mirandola ha speso di più di quello che

Il bilancio in cui si mostra l’ultimo taglio di 10 mila euro

lo Stato ha dato, e altri 8.000 euro sempre il 13 marzo per pagare spese eccezionali sostenute dall’associazione sanmartinese (quella che ha in gestione il palazzetto sportivo di San Martino, il campo da calcio e altre cose)”, spiega la consigliera comunale delle Lega Nord Francesca Guerzoni. L’ultimo ieri sera: in Commissione Risorse finanziarie, umane e strumentali, Affari General, è stato annunciato sono stati segati 10 mila euro dal fondo per le manutenzioni straordinarie. Perchè? “Per sopperire a delle spese notarili per le compravendite di aree urbane”

Il commento

“Si è dimenticato il senso civico e il dovere della buona amministrazione – commenta la leghista – Lo stato di incuria e degrado delle strade del nostro Comune è sotto gli occhi di tutti, il Sindaco non può ignorare e continuare a dire che tutto va bene. Le strade sono il biglietto da visita di una città e mi aspetto che venga avviato un programma di manutenzione del manto stradale anche di marciapiedi e piste ciclabili, diventate quasi pericolose piene di crepe, buche e avvallamenti ogni giorno anziani e ciclisti rischiano di farsi male. destinare ad altro uso finanziamenti per la viabilità è una scelta sconsiderata, che impatterà negativamente sul territorio. Presto vedremo altre voragini”

E osserva come già oggi si vedano strade bisognose di manutenzione. 

Nelle foto, la buca che si è aperta tra via Spagnola e via Gramsci