Il motociclista ancora in fin di vita. Ed è polemica dopo l’incidente a Gavello

da | Mar 6, 2017 | In Primo Piano, Mirandola | 0 commenti

Lotta ancora tra la vita e la morte, ricoverato in ospedale a Baggiovara in Rianimazione in Neurochirurgia, il giovane di 29 anni M. G. di Vigarano Mainarda, che l’altro pomeriggio, domenica 5 marzo 2017, è caduto dalla sua moto mentre percorreva via Guidalina, nella frazione mirandolese di Gavello (leggi l’articolo con la cronaca, clicca qui). I medici non sciolgono la prognosi.

E intanto monta la polemica: lo stato della strada su cui è avvenuto l”incidente è disastroso, pieno di avvallamenti e buche molto pericolose, che potrebbero aver avuto un ruolo importante nell’ncidente.
Via Guidalina come la famigerata la Sp7 per San Martino Spino, insomma. A Mirandola non mancano le strade che sembrano perennemente dissestate, soprattutto perchè posate su terreno argilloso che cede molto facilmente. Ma perchè la manutenzione dà i risultati sperati? Una domanda che fa montare molta rabbia.

Ecco il reportage fotografico di Luca Bergonzoni su via Guidalina, all’indomani dell’incidente.

 

Leggi anche: La Sp7 ancora dissestata, dopo 17 mesi ancora non partono i lavori