Tentata truffa, condanna a 5 mesi per il ciclista Riccò

da | Mar 2, 2017 | | 0 commenti

Il ciclista di Formigine, Riccardo Riccò, squalificato per una vicenda doping, è stato condannato a 5 mesi in tribunale a Modena – in primo grado – per tentata truffa. La pena nei suoi confronti è sospesa. Al centro del processo – il pubblico ministero aveva chiesto una pena di sei mesi – un tentato raggiro ai danni dell’assicurazione Axa. Il tentativo di truffa si sarebbe configurato quando, dopo un incidente stradale – avvenuto nel 2012 ad Albareto, nel Modenese – Riccò ha dichiarato di essere stato urtato da una Fiat, per poi segnalare un danno da 10.000 euro riportato dalla bicicletta sportiva sulla quale in quel momento stava pedalando, mezzo che, però, non è risultato avere quel valore mentre l’accusa ha contestato anche la dinamica dell’incidente fornita da Riccò.
    In quella occasione, ricorda l’Ansa, il ciclista aveva riportato alcune ferite, finendo all’ospedale di Baggiovara. Il giudice ha anche disposto una provvisionale da 5.000 euro in favore dell’assicurazione, che era parte civile nel procedimento.