Danni da maltempo, gli agricoltori: “L’unica difesa è l’assicurazione”

da | Apr 20, 2017 | Mirandola, Finale Emilia, San Felice sul Panaro | 0 commenti

La grandinata di Pasqua che ha interessato la zona di Finale, San Felice e Mirandola ha confermato una volta di più l’importanza per le aziende agricole di assicurarsi. Come commenta l’associazione agricoltori in una nota “Già da diversi anni Confagricoltura sottolinea il valore della gestione del rischio, ma i dati a disposizione indicano una trend negativo: le produzioni vegetali, dopo l’incremento del 17% nel 2013/2014, sono scese del 28,2% nel biennio successivo; la decrescita delle strutture si attesta al 6,6% nel 2016 ed in generale i valori assicurati nella campagna assicurativa 2016 sono scesi dell’11,3% rispetto all’anno precedente.

“Assicurarsi è diventato sempre più importante per le moderne aziende agricole, – spiega Gianfranco Corradi, vicepresidente di Confagricoltura Modena e di Condifesa Modena – in particolare alla luce degli eventi catastrofici degli ultimi anni, che confermano i mutamenti climatici in atto. Eppure la tendenza a stipulare polizze è negativa. Tra i principali disincentivi ci sono il costo e la burocrazia, che per rendere più efficace il controllo porta a procedimenti spesso troppo complessi. Tanti agricoltori hanno difficoltà nella compilazione del Pai, ad esempio. Bisogna intervenire per rendere più agevoli le procedure”.

Sulla stessa linea Eugenia Bergamaschi, presidente di Confagricoltura Modena: “Se non mettiamo mano alla sburocratizzazione, quella reale e non di facciata, sarà sempre più difficile fare impresa. Questo ormai è un leit motiv e non riguarda solo il tema della gestione del rischio. I numeri che mostrano il calo delle assicurazioni sono strettamente legati alle difficoltà crescenti degli imprenditori agricoli nel completare l’iter assicurativo e sono dati preoccupanti, ma la frequenza e la portata degli eventi calamitosi dovuti al maltempo sono tali che le moderne aziende agricole non possono fare a meno di assicurarsi”.