Una raccolta firme per la biblioteca di Finale Emilia

da | Apr 20, 2017 | Finale Emilia | 0 commenti

Una raccolta firme per la biblioteca di Finale Emilia: lo promuove il centrosinistra cittadino preoccupato dopo la lettura del Piano Esecutivo di Gestione (PEG), dove si scoprirebbe, secondo l’opposizione, che l’amministrazione Palazzi non ha ancora previsto per i 2018 e 2019 la spesa relativa al personale bibliotecario.

“Il contratto in essere con la cooperativa che fornisce tale personale finirà nel 2017 e dopo? Che succederà dal 2018?, si chiede dal Pd Elena Terzi.

“La biblioteca di Finale Emilia è uno dei pochi servizi che gli altri comuni dell’area nord ci invidiano. E’ un servizio che ha costi limitati e che promuove ogni anno più di 50 iniziative che spaziano dai futuri genitori, ai bambini e ragazzi delle varie scuole,  agli adulti e anziani: Nati per leggere,  progetti con il liceo delle scienze umane, scuole dell’infanzia e primarie; letteratura Holden per i ragazzi delle scuole medie, Xanadù; book trailer filosofico in collaborazione con la scuola di musica e la fondazione San Carlo, cineforum,  Coder-dojo, Giornata della memoria, Conversazioni su Ludovico Ariosto, Natale in Biblioteca, Laboratorio su Emanuele Luzzati,  filosofare…. presentazione di libri, incontri con l’autore, mostre, corsi di formazione…

L’assessore Borgatti- ricorda Terzi-  aveva garantito a noi consiglieri comunali che con l’attivazione dell’Associazione amici delle biblioteca non si intendeva sostituire il personale qualificato con volontari ma allora ci spieghi in che modo sarà garantito il servizio e tutte le iniziative che da anni contraddistinguono la nostra biblioteca.

In mancanza di risposte chiare e impegni precisi ci faremo promotori di una raccolta firme tra i nostri cittadini per impegnare l’amministrazione alla tutela e valorizzazione della nostra biblioteca”.