Questo è l’archvio articoli di sulpanaro.net
Qui trovi tutti gli articoli che non sono più disponibili sul sito del nostro quotidiano

Finale, l’Osservatorio civico attacca la giunta Palazzi per la rielezione di Lodi alla presidenza di Sorgea

da | Giu 29, 2018 | Finale Emilia | 0 commenti

FINALE EMILIA – L’Osservatorio civico “Ora tocca a noi” prende posizione in merito alla rielezione di Novello Lodi alla presidenza di Sorgea sostenuta dalla giunta Palazzi.

Questo il testo della nota dei civici:

Dopo il deposito in Regione di oltre 2000 firme anti-discarica che danno la misura della protesta ormai dilagante in tutto il territorio, l’Osservatorio civico “Ora tocca a noi” si interroga su quale sia il ruolo che sta tenendo l’Amministrazione Comunale di Finale Emilia su questa vicenda. Se da un lato la Giunta Palazzi ha pubblicamente affermato in più occasioni la propria contrarietà all’ampliamento della discarica, dall’altro alcune decisioni prese da Palazzi inducono a fare pensare che come minimo ci sia un atteggiamento da parte del sindaco troppo morbido in questa battaglia.

In particolare fa assolutamente scalpore la decisione di Palazzi di avere avallato la rielezione di Lodi alla presidenza di Sorgea, la partecipata di cui il Comune di Finale detiene la quota più alta e che possiede il 30% delle azioni di Feronia la società, a maggioranza Hera, che vuole l’ampliamento della discarica.

L’Osservatorio civico “Ora tocca a noi” ritiene che la Giunta Palazzi abbia commesso un gravissimo errore strategico e politico, in quanto riconfermare la presidenza Lodi significa sostenere la linea a guida PD favorevole alla discarica.

A questo punto gli interrogativi sorgono spontanei.

Cosa c’è dietro questo clamoroso errore?

Perché il sindaco Palazzi ha voluto sostenere la rielezione di Lodi? Perché Palazzi non ha fatto pesare sul tavolo della discussione la precisa condizione che Finale Emilia non vuole la discarica ?

Il regolamento interno di Sorgea prevede la rielezione del presidente solo in presenza dell’unanimità, quindi il sindaco poteva porre precise rivendicazioni, una sorta di condizione “sine qua non”sul caso discarica. Perché non l’ha fatto?

Sarebbe poi interessante capire se la scelta di Palazzi è espressione di tutta la maggioranza. Cosa pensa la Lega di questa iniziativa del sindaco Palazzi?

Crediamo che il sindaco Palazzi abbia buttato al vento una grande occasione per fermare definitivamente il disastroso ampliamento della discarica.

La sensazione che si ha è che a parole la Giunta Palazzi dica no alla discarica, ma che nei fatti non ci siano la determinazione e la convinzione giuste. Questa sensazione è anche confermata dagli atteggiamenti di più o meno aperta ostilità che la Giunta Palazzi ha tenuto nei confronti dei cittadini che stanno lottando contro l’ampliamento della discarica. Il prendere le distanze dalla protesta organizzata con l’estensione di manifesti anti-discarica in occasione della visita del presidente della Regione Emilia Romagna, non è stato certo un segnale di coerenza rispetto alle dichiarazioni altisonanti fatte dal sindaco pochi giorni prima in Piazza Verdi in occasione della manifestazione organizzata dall’Osservatorio “Ora tocca a noi”.

Il netto diniego per la raccolta delle firme anti discarica da parte dell’Osservatorio in occasione della manifestazione Finalestense rappresenta solo l’ultimo episodio di questa ormai evidente ostilità.