Locatelli: “Nei Comuni governati dalla Lega idee confuse e assessori impreparati”

da | Feb 4, 2020 | Mirandola, Finale Emilia, San Felice sul Panaro, San Possidonio | 0 commenti

MIRANDOLA, SAN POSSIDONIO, SAN FELICE E FINALE EMILIA – “Nei Comuni governati dalla Lega idee confuse e assessori impreparati”. Lo afferma Fabrizio Locatelli, medico di San Possidonio già esponente di Forza Italia che punta il dito, in particolare,  sulle politiche sanitarie. “Chi pensava che un cambio di governo avrebbe cambiato le cose è rimasto deluso”

Ecco cosa scrive Locatelli:

E’ passata una settimana dal  voto regionale in Emilia Romagna.Ha vinto Stefano Bonaccini,come era prevedibile:presidente uscente,conosciuto e che ha fatto anche qualcosa di buono. Il PD ha perso un buon numero di voti rispetto alle elezioni precedenti,e la lega  ha avuto,in termini di voti un ottimo risultato,conquistando le periferie,ma non ha sfondato nelle città .

La candidata del centro destra Lucia Borgonzoni, è sicuramente una persona in gamba ,ma poco conosciuta e forse non ha avuto il modo e il tempo necessari per farsi conoscere a dovere.

Qualche considerazione però, la vorrei fare sui risultati nella nostra zona,bassa modenese,dove la lega ha sfondato come alle comunali dello scorso anno,quando ha conquistato Mirandola, San Felice e prima ancora Finale Emilia e dove mi interessa che qualcuno cominci a fare qualcosa di concreto,come interventi su strade e ospedali, smettendo di parlare senza concludere nulla.

In molti pensavano che un cambio di governo in questi comuni portasse qualche novità. In realtà le nuove giunte sono si composte da persone per bene e anche volonterose, ma con idee piuttosto confuse, in quanto non hanno mai avuto esperienze di amministrazione e parecchi assessori sembrano in difficoltà, perché non molto preparati ed alcuni anche poco competenti.Insomma  non è stata privilegiata la competenza ma forse di più le conoscenze personali.

Non vi è nemmeno molta vicinanza con i cittadini da parte di alcuni assessori e consiglieri,in quanto non è facile confrontarsi e sembra che vi sia una punta di presunzione e un po’ di arroganza.Inoltre non vi è unità di intenti fra i vari comuni:sull’ospedale di Mirandola ,ad esempio,gli amministratori mirandolesi insistono sull’Ospedale baricentrico,mentre gli altri comuni vogliono un Ospedale di 1 livello a Mirandola(cosa che mi pare più logica e ragionevole).Nulla per ora è stato fatto nell’ambito delle politiche sanitarie per le fasce più deboli in particolare per gli anziani. Che siano un tantino confusi si capisce anche dal caos che vi è in Ucman.

Tornando al voto bisogna sottolineare il tonfo di Forza Italia che non ha portato nessun consigliere modenese in Regione,per una politica di partito scellerata che da anni ormai è lontana dalla gente,presentando ancora personaggi che sono sulla piazza da 20 anni e che mai hanno ottenuto grandi risultati.Una politica legata ad una oligarchia stantia , a un “cerchietto magico” autoreferenziale e poco attento alle esigenze dei cittadini.

Un ottimo risultatao l’ha ottenuto FdI che ha portato in regione Michele Barcaiuolo che da anni si è impegnato sul territorio.Penso che questo risultato sia dovuto alla coerenza nella linea politica e ad alcuni candidati credibili soprattutto nella zona montana.

Poiché ,come detto sopra ,molto mi preme quanto verrà fatto nell’ambito della sanità e delle politiche sanitarie per le fasce deboli, conto soprattutto sull’attività delle organizzazioni di volontariato che pervicacemente si impegnano da sempre per tenere alta l’attenzione su questi argomenti fondamentali per tutti i cittadini della nostra zona.

 

San Possidonio,                                                                        Fabrizio Locatelli

Medico