Questo è l’archvio articoli di sulpanaro.net
Qui trovi tutti gli articoli che non sono più disponibili sul sito del nostro quotidiano

Coronavirus a Mirandola, il sindaco fa il punto sui contagi

da | Mar 18, 2020 | Mirandola | 0 commenti

Coronavirus a Mirandola, il sindaco fa il punto sui contagi. A martedì 17 marzo riultano 7 casi positivi al CoronaVirus, di cui 5 in isolamento domiciliare in condizioni stabili e 2 ricoverati presso strutture ospedaliere. A questi si aggiungono 24 persone in isolamento domiciliare in quanto interessati da contatti stretti con soggetti risultati positivi. Si registra purtroppo, il secondo decesso in città. 

Scrive il primo cittadino di Mirandola Alberto Greco:

 

Carissimi Concittadini,
sono ormai numerosi i giorni trascorsi dall’inizio di questa emergenza #CoronaVirus e ciò che più mi preme dirvi è GRAZIE.
Chiedo ancora una volta, a tutti, di proseguire nella condotta responsabile e cauta portata avanti sinora e di non cedere a comportamenti superficiali, consapevole del fatto che il trascorrere del tempo rende sempre più difficile limitarli. Ma ne va della vita di tutti.
Noi come Mirandolesi abbiamo una responsabilità ulteriore, non dobbiamo mai dimenticarlo: qui nel distretto biomedicale lavorano a ritmi serratissimi aziende che producono dispositivi e apparecchiature fondamentali, non solo per il nostro territorio, ma per tutta l’Italia, l’Europa e il modo intero. Preservare la nostra comunità dal contagio è indispensabile per non aggiungere emergenza all’emergenza.
Dal 8 marzo scorso, quando è emerso il primo caso di positività al CoronaVirus – riferito al ricovero presso l’ospedale di Mirandola di un signore proveniente dalla provincia di Brescia – la situazione nel nostro comune si sta confermando contenuta, seppur in aumento di circa un caso positivo al giorno. I dati comunicati dalla Protezione Civile e aggiornati a ieri, martedì 17 marzo, vedono: 7 casi positivi al CoronaVirus, di cui 5 in isolamento domiciliare in condizioni stabili e 2 ricoverati presso strutture ospedaliere. A questi si aggiungono 24 persone in isolamento domiciliare in quanto interessati da contatti stretti con soggetti risultati positivi.
Purtroppo nella giornata di lunedì 16 marzo si è registrato il primo decesso sul territorio, che segue quello del nostro concittadino Aldo Imbroisi mancato nei giorni scorsi alle Isole Cayman. Si tratta di un mirandolese di 86 anni ricoverato da domenica all’ospedale di Mirandola, risultato poi positivo. Alle famiglie va il mio più sentito cordoglio, nella consapevolezza che le stringenti disposizioni del momento rendono ancora più difficile la perdita di un proprio caro. Ai familiari, la vicinanza mia e dell’Amministrazione tutta.

Il Sindaco di Mirandola

Avv. Alberto Greco

 

Le notizie delle ultime 24 ore sull’epidemia da Coronavirus

CLICCA QUI CON TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS DEL NOSTRO GIORNALE