Questo è l’archvio articoli di sulpanaro.net
Qui trovi tutti gli articoli che non sono più disponibili sul sito del nostro quotidiano

Nonantola, Casano e Platis (FI): “Le prime risorse per la ripartenza devono essere vincolate alla ciclabile Nonantola-Modena”

da | Mag 13, 2020 | Nonantola, Altri Comuni | 0 commenti

NONANTOLA – Pino Casano e Antonio Platis, Consiglieri Comunali Fi di Nonantola, sottolineano in una nota stampa l’importanza della ciclabile Nonantola-Modena, proposta approvata dalla Giunta:

E’ stata approvata all’unanimità la proposta di Forza Italia che chiede alla Giunta di attivarsi con il Comune di Modena, la Provincia e la Regione per sollecitare l’inserimento della pista ciclabile di collegamento tra Nonantola e Modena, tra le prime opere da realizzare nella fase di ripartenza degli investimenti pubblici post-coronavirus. Intervento atteso da anni e che oggi, in piena emergenza coronavirus, acquisisce ancora più importanza.

È bene ricordare che il centro di Nonantola a quello di Modena è di appena 10 Km e quindi i tempi di percorrenza in bicicletta sono di circa trenta minuti quando in automobile, nell’ora di punta, si impiega il doppio del tempo. La Nonantolana – dati alla mano – è l’arteria più trafficata della Provincia, con 11 milioni di veicoli l’anno a fronte di 9,9 per la Via Emilia Est e 7.8 per il Canaletto.

A questo va aggiunto che per evitare il diffondersi del coronavirus è stato rimodulato il sistema pubblico dei trasporti e che sarà sempre più opportuno offrire a studenti e lavoratori la possibilità di muoversi in bicicletta anche per recarsi alle scuole superiori, all’università ed in azienda.

I primi finanziamenti per la ripartenza devono essere intercettati da Nonantola e chiediamo che il Comune di Modena acceleri sulla progettazione del tratto di sua competenza.

Durante il Consiglio Comunale di ieri sera abbiamo votato anche il rilancio del Teatro e la valorizzazione della Via Romea – Nonantolana. Si tratta di due importanti iniziative, assieme alla notizia che il mercato ritorna in centro storico, che danno un segnale chiaro per il turismo e per i commercianti.