Questo è l’archvio articoli di sulpanaro.net
Qui trovi tutti gli articoli che non sono più disponibili sul sito del nostro quotidiano

A Bomporto per i bimbi ci sono nuove opportunità per i centri estivi

da | Giu 25, 2020 | Bomporto | 0 commenti

Giovani al centro a Bomporto. È partito questa settimana il centro estivo nei locali della Scuola Primaria “Marco Polo” di Bomporto, gestito da Uisp – Comitato territoriale Modena, in collaborazione con World Child. Dopo il Baracca Beach, che ha “debuttato” lo scorso 15 giugno al campo sportivo di piazza dello Sport, una nuova opportunità per le famiglie bomportesi e per ragazzi da 6 a 13 anni.

Un servizio prezioso, che si inserisce in un quadro più ampio di aiuti alle famiglie promossi dall’Amministrazione comunale nei mesi dell’emergenza e proseguiti in questa fase di convivenza col virus. In seguito al via libera alle attività ludiche ed educative all’aperto arrivato con il DPCM del 17 Maggio, il Comune di Bomporto si è attivato per raccogliere i progetti di soggetti privati, pronti ad organizzare un centro estivo nel rispetto del protocollo approvato dalla Regione Emilia Romagna.

Pronto a partire anche il Summer Camp Multisport presso la Lanterna di Diogene, sempre gestito da Uisp e World Child e rivolto a ragazze e ragazzi dai 6 agli 11 anni, mentre l’ultimo centro estivo ad aprire sarà quello dedicato ai bambini dai 3 ai 5 anni, che si ritroveranno da mercoledì 1° luglio alla Scuola d’Infanzia “Arcobaleno” (per iscriversi o prendere informazioni sui campi estivi targati Uisp e World Child, contattare Lisa al 324-0838485, la segreteria al 388-4606468 o via mail a bomporto@hotmail.it, oppure visitare il sito www.worldchild.it). Si stanno organizzando anche i centri estivi rivolti ai bambini dai 9 ai 36 mesi presso le Scuole d’Infanzia “Mirò” e “Peter Pan”, gestiti dalla cooperativa Aliante, con inizio previsto per la prima settimana di luglio.

 “I costanti sforzi per andare incontro alle difficoltà delle famiglie hanno portato a risultati concreti, nonostante le incognite e le difficoltà degli ultimi mesi – sottolinea Cristina Merighi, assessore alla Scuola del Comune di Bomporto –. Non si tratta della normale gestione di un centro estivo, a tutte le figure in campo, dagli organizzatori ai genitori, è richiesto uno sforzo particolare. Nell’occasione è doveroso ringraziare coloro che hanno garantito continuità a servizi fondamentali come la scuola, la didattica e i servizi alla persona, soprattutto i più fragili, persone che non si sono mai tirate indietro e che hanno avuto la capacità di reinventarsi e reinventare un servizio in un periodo così complicato”.

“Il nostro camp – spiega Gennaro Puca di World Child – è centrato sullo sport e sullo sviluppo dell’attività motoria. Proponiamo soprattutto attività outdoor, sfruttando i tanti parchi e le aree verdi presenti sul territorio. Per rispettare i protocolli del CONI sulle varie discipline sportive, abbiamo rimodulato i giochi per garantire la sicurezza e far mantenere ai ragazzi il distanziamento personale, declinando ogni singola disciplina alle regole post Covid-19. È stato un impegno grosso, ma necessario, per garantire il servizio anche in questa estate così particolare”.

Chi ha già acceso i motori da una settimana è l’associazione Baracca Beach, che al campo sportivo di Bomporto propone giochi e attività a ragazzi nati dal 2013 al 2008: “Ci siamo preparati bene e siamo riusciti a fare una proposta interessante, nonostante le difficoltà – spiega Gabriele Lugli, uno dei responsabili del centro estivo targato Baracca Beach –. Le nostre attività sono declinate per età, per tutti valgono le cinque regole d’oro che diamo ad inizio camp: distanziamento fisico, igienizzazione delle mani, nessuno scambio di cibo e acqua, nessuno scambio di giochi e oggetti, rispetto dell’ambiente e delle altre persone. Finora la risposta dei partecipanti è stata molto buona, speriamo di continuare così”. Per iscrizioni o informazioni sul centro estivo del Baracca Beach contattare Margherita al 334-3958487 o Gabriele al 366-4582424.