Questo è l’archvio articoli di sulpanaro.net
Qui trovi tutti gli articoli che non sono più disponibili sul sito del nostro quotidiano

San Prospero, diatriba rifiuti nei parchi: “Cestini sì, cestini no”

da | Giu 27, 2020 | San Prospero | 0 commenti

SAN PROSPERO – Dopo la segnalazione di una cittadina di San Prospero sulla pagina “Sei di San prospero se…” che ha trovato durante una passeggiata nel bosco cumuli di rifiuti, è intervenuto sulla questione il vicesindaco Matteo Borghi:

I cestini, li abbiamo tolto proprio perché la gente li utilizzava per portarci i rifiuti indifferenziati di casa propria.
Speravamo che l’emergenza CoronaVirus avesse risvegliato la coscienza di chi abbandona. ma purtroppo non è sempre così.
Devo dire che in questo periodo sono state individuate anche diverse persone che sono state multate e continueremo a farlo perché è una battaglia che vogliamo vincere.
Non possiamo continuamente utilizzare gli operai del Comune per raccogliere i rifiuti abbandonati.
Non è pensabile che nel 2020 ci sia ancora chi abbandona i rifiuti.

Un intervento che non ha soddisfatto alcuni partecipanti alla discussione, che hanno chiesto a gran voce di rimettere i cestini all’interno delle zone di passeggio in parchi e boschi: una vera e propria diatriba tra “cestini sì” e “cestini no”. Certo, a monte la responsabilità è sempre del singolo che per dovere civile dovrebbe prendere i rifiuti e portarli al primo cestino disponibile (in questo caso, pare di lì a pochi metri). Però la mancanza dei cestini è vista come un problema da tanti che conoscendo la pigrizia dell’uomo medio, chiedono a gran voce di rimetterli.