Questo è l’archvio articoli di sulpanaro.net
Qui trovi tutti gli articoli che non sono più disponibili sul sito del nostro quotidiano

“Mirandolesi vaffan…lo: il terremoto ve lo siete meritato”. Follia sul web nel dopo voto

da | Mag 28, 2014 | In Primo Piano, Mirandola, Amm. Mirandola | 21 commenti

Mirandola? “Se è stato colpito dal sisma un motivo c’è!” “Ognuno ha quel che si merita dalla natura….. ” “Fossi di Mirandola avrei vergogna. Potevano essere riconoscenti almeno con il voto. Non meritano niente. Ma che vadano aff…..o!” “Non pretendevamo di vincere, ma almeno essere al ballottaggio!“. Sono alcuni dei commenti comparsi dopo il voto amministrativo di Mirandola, su Facebook, sulla bacheca di una donna che postava questa considerazione:

Domenica si è votato anche a Mirandola, in provincia di Modena. Uno dei paesi più colpiti dal sisma in Emilia Romagna e dove il M5S aveva donato 425.000 euro, risparmiati dalla campagna elettorale, per consentire la ricostruzione di una palestra distrutta dal terremoto. Per carità, noi non volevamo nulla in cambio. Semplicemente perché non siamo come gli altri che vivono di voto di scambio e questi risultati ne sono la dimostrazione.
Ma i cittadini di Mirandola, forse, un esame di coscienza, dovrebbero farselo“.

Parole che scatenano il delirio, la follia di chi mette in mezzo rancore, rabbia, cattiveria, stupidità. I mirandolesi vengono bistrattati, insultati pesantemente, mandati a quel paese. C’è addirittura chi evoca il terremoto del 2012 dicendo “Ognuno ha quel che si merita” prende anche dei “mi piace” dagli altri, e solo un paio di persone gli chiedono di ritrattare la mostruosità che ha detto.

Non va meglio altrove. Ci sono gruppi, di cui vi mostriamo gli screenshot, dove vengono postate le stesse considerazioni “politiche” (“vi abbiamo dato 400 mila euro e dovevate votarci, ingrati!“) e gli stessi insulti ai mirandolesi: “Meritano di rimanere per molto tempo con le macerie: stronzi!” “Sono delle merde non apprezzano chi si toglie i soldi dalla tasca e glieli dà. Andassero affanculo“.
Una follia dietro l’altra, sul web che rilancia in tutto il mondo queste nefandezze.

 

NB Abbiamo volutamente cancellato tutti gli elementi che possano identificare gli autori di questi insulti, e non diamo neanche i link di collegamento: una scelta della redazione a tutela di queste persone e per evitare che la situazione degeneri con violenze personali. I materiali sono comunque conservati in redazione e a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

LE REAZIONI

La gratitudine dei mirandolesi secondo l’onorevole Lombardi

Mirandolesi insultati, Pini (Pd): “Che schifo”

Defranceschi: “Ci dissociamo in maniera categorica”

Movimento 5 Stelle Mirandola: “Ci dissociamo, sul terremoto non si scherza”