AGGIORNAMENTO DELLE ORE 18.40. Soddisfazione per l’approvazione della Via è stata espressa anche dall’assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini che in una nota ha così commentato: “La pubblicazione del decreto di Via della Cispadana è una bellissima notizia per il territorio, che ha voluto e pianificato da decenni l’opera. Un risultato importante ottenuto grazie all’impegno della Regione e dei ministeri Infrastrutture, Ambiente e Beni Culturali”.

“Questo traguardo-prosegue l’assessore- rappresenta un successo per chi non si limita a dire soltanto dei No, ma è capace di selezionare le priorità infrastrutturali del territorio, condividerne in modo partecipato la progettualità e portarle a termine con decisione. Quell’infrastruttura rappresenta per le zone colpite dal sisma e per centinaia di realtà produttive, che continuano a produrre e innovare sul territorio, la più importante delle prospettive di sviluppo. C’è un tempo per la discussione- chiude l’assessore- che si è abbondantemente concluso dopo 20 anni di confronto, e un tempo per il fare”.

 

Il Ministero dell’Ambiente ha approvato la Valutazione Impatto Ambientale per la realizzazione dell’Autostrada Regionale Cispadana, che collegherà il casello di Reggiolo-Rolo sulla A22 alla barriera di Ferrara Sud sull’A13.

Il progetto risale al 1986, anno in cui la Regione Emilia Romagna pianifica il progetto preliminare sul corridoio stradale cispadano (PRIT 1986), e ora nulla impedisce la più prossima apertura dei cantieri.

Leggi anche: 

Cispadana, ora si fa sul serio: ecco cosa ci dobbiamo aspettare

Modificato il tracciato della Cispadana a Finale Emilia e a XII Morelli

Cispadana, presentato un esposto all’autorità Anticorruzione

Cispadana, entro fine luglio si chiude la Valutazione di impatto ambientale