Questo è l’archvio articoli di sulpanaro.net
Qui trovi tutti gli articoli che non sono più disponibili sul sito del nostro quotidiano

Cavezzo e Mirandola, casi sospetti di Chikungunya: attivate disinfestazioni straordinarie

da | Ago 1, 2018 | In Primo Piano, Mirandola, Cavezzo | 0 commenti

I Comuni di Cavezzo e Mirandola hanno attivato disinfestazioni straordinarie per sospetti casi di Chikungunya.

Il Comune di Cavezzo ha segnalato mercoledì 1 agosto all’Ausl “un sospetto caso di Chikungunya sul territorio comunale, per cui è stato attivato il protocollo di disinfestazione previsto in questi casi”. Lo scrive sui social la sindaca Lisa Luppi che poi aggiunge:

Nel pomeriggio odierno inizieranno i primi interventi larvicidi e adulticidi nella zona di Via I Maggio (e alcune strade prospicienti) e via Nespole, ai quali ne seguiranno altri, se il caso dovesse essere confermato.
Gli incaricati sono gli operatori della ditta Cooplar, che potranno anche chiedervi di accedere alle aree private, oltre a darvi informazioni e consigli.

Chiedo a tutti la massima disponibilità e collaborazione.

In particolare, nell’ordinanza (SFOGLIA A FINE ARTICOLO LA GALLERY) si legge che nelle aree pubbliche e private di via Primo Maggio e in via Nespole e zone limitrofe saranno effettuati interventi larvicidi di disinfestazione obbligatoria straordinaria “mediante trattamento dei ristagni d’acqua non eliminabili – si legge nell’atto amministrativo – con prodotti a base di diflubenzuron”.

Gli interventi adulticidi, invece, saranno effettuati nelle aree pubbliche dopo le ore 23 di mercoledì 1, giovedì 2 e venerdì 3 agosto; mentre quelli nelle aree private fra le ore 6 e le 20 di giovedì 2 agosto e, se necessario, anche nella giornata successivi. Questi saranno realizzati “mediante nebulizzazione di prodotti a base di piretro”.

Interventi straordinari anche a Mirandola, dove – informa una nota del Comune – “nei pressi della via San Martino Carano, si è riscontrato un caso sospetto da Febbre di Chikungunya, trasmessa dalla puntura delle zanzare,  di cui è in corso la conferma di laboratorio. Il Comune di Mirandola avvisa che, a fini di profilassi preventiva, nelle aree pubbliche e private della zona saranno effettuati interventi di disinfestazione obbligatoria a carattere straordinario, che  prevedono il trattamento contro le larve e contro gli esemplari adulti di zanzara tigre”.

Gli interventi larvicidi – prosegue la nota – saranno effettuati mediante trattamento dei ristagni d’acqua non eliminabili, con prodotti a base di diflubenzuron, mentre quelli adulticidi saranno effettuati mediante nebulizzazione di prodotti a base di piretro. Gli interventi larvicidi nelle aree pubbliche vengono effettuati mercoledì 1° agosto, mentre gli interventi adulticidi nelle aree pubbliche saranno effettuati dal 1° al 3 agosto dopo le ore 23 (periodo notturno). Gli interventi adulticidi e larvicidi nelle aree private sono effettuati fra le ore 6 e le ore 20 di mercoledì 1° agosto e potranno proseguire nella giornata successiva se necessario, con lo stesso orario a completamento della disinfestazione”.

Entrambe le amministrazioni chiedono “ai cittadini di collaborare consentendo, senza impedimento alcuno, l’accesso alle aree di proprietà privata agli addetti della ditta Cooplar soc coop di Concordia, incaricata dall’ Unione Comuni Modenesi Area Nord, di effettuare la disinfestazione. Gli addetti incaricati saranno a disposizione anche per fornire assistenza, consigli e informazioni”.

L’ordinanza del Comune di Cavezzo: