Questo è l’archvio articoli di sulpanaro.net
Qui trovi tutti gli articoli che non sono più disponibili sul sito del nostro quotidiano

Bastiglia, intervento di miglioramento sismico alla scuola primaria “Giuseppe Mazzini”

da | Giu 23, 2020 | Bastiglia | 0 commenti

Sono cominciati i lavori di miglioramento sismico alla scuola primaria “Giuseppe Mazzini” di Bastiglia. Un importante progetto di edilizia scolastica, su un complesso storico del paese – l’edificio è stato realizzato negli anni Trenta del secolo scorso –, per un intervento ritenuto prioritario dall’Amministrazione comunale.

“Durante l’emergenza sanitaria, – afferma Manuela Rossi, Vicesindaca di Bastiglia – quando le condizioni lo hanno permesso, ci siamo attivati subito per iniziare i lavori di miglioramento sismico già programmati e restituire l’edificio alla comunità in vista dell’inizio del prossimo anno scolastico. A maggio il cantiere è ripreso e contiamo di chiuderlo entro settembre. L’intervento conferma l’attenzione che questa Amministrazione comunale riserva alla scuola, all’istruzione e ai giovani, il futuro della nostra comunità”.

Dal punto di vista tecnico, fermo restando un principio progettuale conservativo, con la precisa volontà di mantenere il comportamento strutturale originario, l’intervento intende raggiungere una migliore fruibilità e una maggiore sicurezza degli spazi interni da parte degli studenti e di tutto il personale scolastico, e allo stesso tempo, attraverso l’adozione di materiali più efficienti, permettere una riduzione dei costi di manutenzione.

Pur non snaturando l’edificio originario, sia dal lato degli elementi architettonici che delle finiture, il progetto sulla scuola primaria “Giuseppe Mazzini” si propone di migliorare sensibilmente la risposta della struttura agli eventi sismici, attraverso interventi sulle fondazioni, sui solai, sui maschi murari, su travi e solette in cemento armato, la connessione delle orditure lignee e il miglioramento delle tramezze interne e dei controsoffitti interni.

I lavori, dopo l’apertura del cantiere di inizio maggio, proseguono a pieno ritmo, nel rispetto delle norme previste per evitare la diffusione del contagio da Covid-19. L’obiettivo è terminare l’opera in settembre, prima dell’inizio dell’anno scolastico 2020-2021.