Questo è l’archvio articoli di sulpanaro.net
Qui trovi tutti gli articoli che non sono più disponibili sul sito del nostro quotidiano

Riduzione delle rette per i nidi comunali in tutti i Comuni dell’Unione del Sorbara

da | Mar 5, 2020 | In Primo Piano, Finale Emilia, San Felice sul Panaro, Concordia, Medolla, Cavezzo, Camposanto, San Possidonio, San Prospero, Bomporto, Bastiglia | 0 commenti

Dopo Novi, Soliera e Carpi, che hanno deliberato di esonerare completamente le famiglie dal pagamento delle rette dei nidi e delle scuole d’infanzia per i sette giorni di chiusura di febbraio, per quelli fino al 15 marzo già decisi dal Governo e le eventuali ulteriori settimane di interruzione dei servizi educativi e scolastici che venissero stabilite, oggi si aggiungono anche i Comuni di Bastiglia, Bomporto, Castelfranco Emilia, Nonantola, Ravarino e San Cesario sul Panaro

I comuni hanno infatti stabilito la riduzione della retta dei nidi d’infanzia comunali, in base ai giorni di chiusura dei servizi educativi imposti dal Ministero della Salute per contenere la diffusione epidemiologica del Coronavirus. Un provvedimento, che coinvolge in totale 403 bambini, preso dagli Amministratori al fine di sostenere le tante famiglie messe in difficoltà dal prolungarsi della situazione emergenziale. 

I genitori dei bambini frequentanti i nidi sul territorio dell’Unione del Sorbara vedranno scontate dalla retta le giornate in cui i figli sono rimasti a casa: l’importo da pagare nel mese di febbraio verrà quindi decurtato del 25% e lo stesso verrà fatto nel mese di marzo con il medesimo criterio relativo alle assenze, con una riduzione della retta corrispondente ai giorni in cui i servizi educativi resteranno chiusi. 

Per quanto riguarda le scuole materne e i servizi quali mensa, trasporto scolastico, pre e post scuola, i singoli Comuni mantengono autonomia decisionale, sulla base dei diversi regolamenti comunali.

Il sindaco del Comune di Finale Emilia Sandro Palazzi ha dichiarato che anche a Finale si sta valutando la possibilità: “Non sono in grado ora di dare certezze, anche se siamo in procinto di approvare il bilancio preventivo la prossima settimana. Pertanto l’eventualità sarà possibile solo dopo l’approvazione del bilancio”.

LEGGI ANCHE

Non si paga la retta per asili e scuole d’infanzia nella Bassa

A Novi, Soliera e Carpi non si paga la retta dell’asilo chiuso per ordinanza Coronavirus

Riduzione delle rette per i nidi comunali in tutti i Comuni dell’Unione del Sorbara

Le rette mensili dei nidi decurtano i giorni di chiusura: tutti i comuni interessati

A San Possidonio ancora nessuna decisione sulla sospesione del pagamento rette asili

A Bologna il nido non si paga per i giorni di chiusura per Coronavirus. Da noi, sì

Coronavirus, Nonantola prepara gli sconti per le rette degli asili

Dopo Bologna e Nonantola, anche Modena sconta le rette degli asili chiusi per Coronavirus