Questo è l’archvio articoli di sulpanaro.net
Qui trovi tutti gli articoli che non sono più disponibili sul sito del nostro quotidiano

Discarica Finale, l’Osservatorio civico: “Si allarga il fronte del no”

da | Mag 19, 2018 | Finale Emilia, San Felice sul Panaro | 0 commenti

Il no all’ampliamento della discarica a Finale Emilia arriva anche dal Consiglio comunale di Bondeno, nel ferrarese, dove nell’ultima seduta è stato approvato un ordine del giorno contro l’ampliamento della discarica. L’Osservatorio civico “Ora tocca a noi” ha così commentato in un comunicato stampa la notizia:

Bondeno raccoglie l’appello dei cittadini di Finale Emilia ed Alan Fabbri, invitato dall’Osservatorio civico “ora tocca a noi”, presenta un ordine del giorno in consiglio comunale per allinearsi alle posizioni del sindaco Palazzi e della popolazione che non vuole assolutamente che la discarica venga riaperta per accogliere i rifiuti della Regione e chissà quali ancora! E’ ormai chiaro a tutti che i rifiuti speciali non sono quelli delle piccole comunità, ma sono quelle delle lavorazioni…sono fanghi ed altro….
Finale Emilia ha già contribuito al piano regionale dei rifiuti, pagando un prezzo molto alto in termini di inquinamento delle falde e attende ancora la bonifica. Quindi non è disponibile a cedere ancora e a compromettere il proprio territorio per i guadagni di Hera. Nell’aula consigliare di Bondeno i toni ed sentimenti portati al centro della discussione sono stati espressi con lo stesso fervore dei cittadini e degli amministratori di Finale Emilia e di questo li ringraziamo. Adesso bisogna ribadirli con la stessa forza in tutte le altre sedi previste dall’iter burocratico. Nell’affermare questa contrarietà netta Bondeno cambia passo e rivede la posizione tenuta in conferenza dei servizi e si appresta ad unire un territorio vessato e stuprato da una politica regionale cieca e sorda che mira a fare della bassa modenese la pattumiera dell’Emilia Romagna, perché il pattume va messo lontano dalla vista……Peccato che qui la gente non è più disponibile! A tal proposito si comunica che la petizione è attiva nei negozi di Massa Finalese, di Finale Emilia, di San Felice.
Presto anche in quelli di Bondeno e Cento.

LEGGI ANCHE: